Il tempo della paura

stormo_di_uccelli
Il tempo scandisce le mie rughe
mentre ancora imparo la pioggia.
La luna mi cammina sulla faccia
la paura s’infila nelle mie scarpe
con un riso sgangherato
e mi riempie le mani
di ricci e di terrore.
.
Al di là dell’acqua
oltre l’argine dove le garze
danzano bianchi riti di piume,
la mia anima vegetale
urla con gridi di passero
e si nasconde nel tronco
di un albero cavo.
.
Io, accucciata nell’erba
sono un animale che geme.
.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...