I demoni erano di pessimo umore

iannotti Giuliana
 
.
Stanotte, coi miei due cani e la gatta nera,
sono morta.
(I demoni erano di pessimo umore)
Seduta accanto alla tua assenza
gettavo macchie d’ombra
sui cavalli
cosicché ognuno avesse a sbrogliarsi
con due _ tre _ quattro
ombre in confusione.
I cavalli scartavano
tiravano indietro gli orecchi
mi guardavano storto
e io ridevo gridando
“chiamatemi quando comincia beautiful.”
 
Tu continui a far finta di niente e pensi
“non è mica morta”
allora mi metto lungodistesa dentro
a quest’aiuola
e benché sia davvero così morta
e così lento il tuo respiro, dico
strappandomi rovi
dal cuore
“sto bene, non mi sono fatta niente”.
 
(I demoni sogghignano con tutti i denti rossi)
.